Top
La signora Cristini ha trovato il modo di copiarmi in modo industriale!

Una nuova speranza.

Qualche giorno fa, in un condominio lontano lontano…
 
È un periodo di guerra civile nel condominio. Una coraggiosa alleanza tra l’Edenista e i condomini con meno millesimi ha sfidato la tirannia e l’oppressione della signora Cristini del terzo piano. Colpendo da una botola nascosta nel soffitto della cucina nemica, l’Edenista ha avuto la prima vittoria sostituendo il sale allo zucchero. La terribile vecchia teme che un’altra sconfitta potrebbe portare il resto dei condomini e il portiere a unirsi alla ribellione, così da far perdere per sempre il controllo sull’intero stabile. Per distruggere l’Edenista una volta per tutte, la Cristini sta costruendo una nuova e sinistra stazione da battaglia, abbastanza potente da fare dolci per l’intero quartiere: un nuovo forno.
 
(Testi a scorrimento. Già sapete.)
 
Stanzetta di Alfred, nuovo Quartier Generale della Ribellione alla Cristini, interno sera:
 
– Ecco i piani!
 
L’amministratore irrompe nella riunione della base ribelle con dei grandi fogli di pergamena arrotolati. Il loro contenuto: i piani della nuova arma, il forno potentissimo della Cristini, in grado di produrre dolci su vasta scala in una sola cucina. Ottenerli è stato possibile solo grazie a Poldo, il gatto obeso della vecchia, passato al controspionaggio (ecco cosa succede a dare croccantini scadenti al tuo animale domestico).
L’Edenista apre le pergamene e inizia a studiarle con l’aiuto di Alfred e dell’amministratore, alla disperata ricerca di un punto morto. Alfred fa subito una domanda:
 
– Posso chiedere solo perché il Quartier Generale è stato allestito nella mia stanzetta con tutta la casa a disposizione?
– Alfred, ti prego, cerca di restare concentrato!
– Guardate! Qui! – l’amministratore nota un particolare interessante – Se invertiamo i poli, da positivo a negativo e da negativo a positivo, il forno sembrerà funzionare perfettamente ma non diventerà mai caldo. Lo trasformeremo in un freezer!
– Sì, si può fare! Dovremo intrufolarci di nuovo nella sua cucina. Ma quando? Non esce mai.
– Se mi permette, Milady, c’è in effetti un momento di cui potremo approfittare.
– La Luna in trigono con Giove? Un’eclissi? Il passaggio della Cometa di Schrödinger?
– No, Signoria, il bingo. La Cristini non ci rinuncia mai. Ed è proprio stasera.
– Eccellente, Alfred. Sai cosa devi fare.
– (Alfred sospira e alza gli occhi al cielo) Sì, Milord, vado a prendere le tutine da mimo e proviamo.
– Fare o non fare, Alfred, non c’è provare. Addio mia cara Cristini, la tua era è finita!
 
CONTINUA…